ExoPlanet un FILM SCI-FI in Post-Produzione con gli Allievi del C.F.C. NAZIONALE

"ExoPlanet" un FILM SCI-FI in Motion Graphics sui Pianeti potenzialmente Abitabili

Un VIAGGIO Straordinario con Immagini e Sequenze Straordinarie. Un VIAGGIO lungo ANNI LUCE all'Interno della Via Lattea alla Scoperta di nuovi Pianeti Abitabili e Potenzialmente Abitabili ... da non perdere !!!

Gli esopianeti di cui parlerà il FILM orbitano in una zona abitabile "ottimistica" e hanno quindi meno probabilità di mantenere acqua liquida in superficie, oppure hanno meno possibilità di avere una composizione rocciosa. Il FILM comprende la descrizione dettagliata di tutti i pianeti sino ad oggi scoperti, inoltre sono presenti anche alcuni pianeti ancora non confermati.

Fattori di abitabilità

Nota Bene | Oltre al metodo ESI, un'altra metodologia del gruppo di Abel Mendez dell'Università di Arecibo è stata quella di valutare altri fattori fondamentali riguardo l'abitabilità planetaria, come ad esempio :

Scuola di CINEMA sul SET

L'SPH (in inglese: Standard Primary Habitability). L'abitabilità primaria normale è l'idoneità per la vegetazione sulla scala da 0 ad 1. Dipende dalla temperatura superficiale (e dalla umidità relativa se conosciuta).

L'HZD (in inglese: Habitable Zone Distance) è la distanza dal centro della zona abitabile sulla scala da -1 ad 1, dove -1 rappresenta il confine interiore della zona, ed 1 rappresenta il confine esterno. Questo valore dipende dalla luminosità e dalla temperatura di una stella e dal raggio della orbita planetaria.

L'HZC (in inglese: Habitable Zone Composition) è una misura di composizione di un pianeta, dove valori vicini a 0 rappresentano probabilmente la miscela di ferro, di roccia, e di acqua. Valori inferiori a -1 rappresentano corpi probabilmente composti prevalentemente di ferro, e valori superiori a +1 rappresentano corpi composti prevalentemente di gas. Il valore dipende dalla massa e dal raggio di un pianeta.

L'HZA (in inglese: Habitable Zone Atmosphere) è una misura di abilità di un pianeta di avere un'atmosfera abitabile, dove valori inferiori a -1 rappresentano corpi che probabilmente non hanno un'atmosfera, e valori superiori a +1 corrispondono a corpi con spesse atmosfere di idrogeno. Pianeti con valori tra il -1 e l'1 più probabilmente hanno un'atmosfera idonea per la vita, benchè lo zero non sia necessariamente l'ideale. Il valore dipende dalla massa, dal raggio e l'orbita planetaria e dalla luminosità della stella.

La classe planetaria (pClass, in inglese: Planetary Class) classifica oggetti secondo la loro zona termale (bollente, caldo o freddo, dove caldo è nella zona abitabile), e la massa (asteroidale, mercuriana, subterrestre, terrestre, superterrestre, neptuniana, e gioviana). La classe d'abitabilità (hClass, in inglese: Habitability Class) classifica oggetti secondo la loro temperatura superficiale: ipopsicropianeti (hP) = molto freddi (< -50 °C); psicropianeti (P) = freddi; mesopianeti (M) = di temperatura media (0-50 °C); termopianeti (T) = caldi; ipertermopianeti (hT) = molto caldi (> 100 °C). I Mesopianeti potrebbero essere ideali per la vita complessa, e oggetti di classe hP e hT potrebbe avere solo una vita estremofilica. I pianeti non abitabili ricevono la classe NH.



La 3 Giorni di DONNE Cinema, Televisione, Teatro e Letteratura

La scadenza per la presentazione delle domande è il 23 Maggio 2019 (ore 12:00)

Tre giorni tutti al femminile dedicati al ruolo della donna nel cinema, nella televisione e nella letteratura. Incontri, proiezioni, conferenze e momenti di interazione con il pubblico, alla presenza di grandi registe, sceneggiatrici, scrittrici, produttrici e attrici insieme Scuola di CINEMA sul SET con l'intento di rappresentare i linguaggi artistici e cinematografici al femminile. Donne protagoniste del mondo del cinema, dell'audiovisivo e della letteratura discuteranno Ideato e diretto da Giuliana Aliberti del "potere" dello sguardo femminile e di come "il genere" possa o meno influenzare la narrazione. Giovani donne a confronto in un proficuo scambio intergenerazionale che coinvolge in particolare, il pubblico delle Scuole, delle Accademie e delle Università di Cinema.

L'evento vuole essere, anche, lo spunto per una riflessione sulla rivoluzione del #Metoo e sulle protagoniste del movimento che hanno rotto il silenzio nel mondo dello spettacolo, della politica, dei media e in più in generale del lavoro.

"Visionarie" si svolgerà a Roma, dal 3 al 5 Maggio a Palazzo Merulana, ideato e diretto da Giuliana Aliberti, avvocato esperta in diritto d'autore. Palazzo Merulana, nato dalla sinergia tra Fondazione Elena e Claudio Cerasi e CoopCulture, è fin dall'inizio partner del progetto.

Sovvenzioni per la produzione cinematografica e audiovisiva. E' aperto il bando regionale che concede sovvenzioni per la produzione di opere cinematografiche e audiovisive italiane, europee e straniere mediante un Fondo annuale di 9 Milioni di Euro, nei limiti delle disponibilità finanziarie previste.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 23 Maggio 2019 (ore 12:00).



Moda Movie 2019 - Bando per giovani Registi Scadenza prorogata al 6/05/2019

Bando per i giovani Registi del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale

Per la 23ma edizione di Moda Movie, il festival dell'associazione Creazione e Immagine nato dall'idea di celebrare e approfondire la relazione fra Moda, Cinema e Arte, ripropone quest'anno un concorso per giovani registi con l'obiettivo di valorizzare e promuovere i talenti del mondo degli audiovisivi, dando loro una possibilità di confronto, formazione, crescita professionale e visibilità.

Scuola di CINEMA sul SET

Il tema di questa edizione del festival è "Folk Bohèmien", ed è rivolto all'interpretazione libera e non convenzionale dell'estetica popolare attraverso gli strumenti delle nuove tecnologie. I registi che intendono candidarsi sono pertanto invitati a realizzare opere video che abbiano come tema i costumi e le tradizioni popolari, secondo una pluralità di suggestioni ed ispirazioni che rispecchino le tradizioni culturali di una o più aree geografie e/o etnie, con particolare riferimento ai costumi tradizionali.

Il concorso è indirizzato a registi nati dopo il 1° gennaio 1985. Le opere potranno essere sia documentarie che di finzione, purchè conformi al bando in allegato. Tra i premi che saranno assegnati ai vincitori stage formativi e un premio in denaro di 500 euro per il primo classificato. Il concorso prevede, inoltre, un premio speciale della giuria di 300 euro, che sarà assegnato all'opera che meglio saprà raccontare costumi e tradizioni degli Arbereshe. Tutte le info anche sul sito www.modamovie.it



Parliamo di Mario Sesti Giornalista e Critico Cinematografico

Parliamo di Mario Sesti Amministratore delle Pagine FB del C.F.C. Nazionale

Critico e giornalista cinematografico, autore di film documentari, collabora a "La Repubblica", "L'Espresso", "Huffington Post". E'considerato - per esplicita ammissione di Goffredo Bettini e Walter Veltroni - il vero ideatore della Festa del Cinema, nata da un suo originale progetto e soprattutto sulla scorta del successo dalla serie di incontri da lui ideati e condotti all'Auditorium ("Viaggio nel cinema americano", "Duetto") che precedettero di un paio di anni e, per molti versi, prefigurarono struttura e vocazione del festival di Roma.

Ha insegnato al Centro Sperimentale di Cinematografia e al DAMS di Roma III. Per 13 anni ha lavorato all'"Espresso" come giornalista e cronista cinematografico. Ha scritto libri Scuola di CINEMA sul SET e monografie su Nanni Moretti, il Nuovo Cinema Italiano, il cinema poliziesco e su Pietro Germi (Tutto il cinema di Pietro Germi, pubblicato da Baldini e Castoldi, con il quale ha vinto in Italia il premio di "miglior libro di cinema dell'anno" nel 1987). Nel 2006 ha vinto con un altro libro, pubblicato da Feltrinelli, In quel film c'è un segreto, il premio Diego Fabbri, per il miglior libro di cinema. Suoi film documentari sono stati proiettati al Festival di Cannes, al MoMA di New York, all'Università di Princeton, al Festival di Locarno, al Torinofilmfestival, al Museo Guggenheim di New York oltre a essere stati distribuiti in DVD negli USA e programmati da Rai Tre, Raisat Cinema, Sky, Mediaset, la Sette: nel 2003 un suo film-inchiesta sul finale perduto di 8 1/2 di Fellini (L'ultima sequenza) è stato selezionato dal Festival di Cannes, ha vinto un nastro d'argento ed è stato proiettato a New York, Seattle, San Paolo, Londra, Monaco, Budapest, San Francisco, Los Angeles, Tel Aviv, Mosca, in tutta Italia e in molte tv continentali ed extraeuropee.

Dal 1998 fino al 2000 è stato responsabile del progetto CINEMA FOREVER, per il quale ha curato il restauro di Un maledetto imbroglio, La dolce vita, 8 e mezzo, Umberto D., I vitelloni , Lo sceicco bianco, Francesco giullare di Dio (fra gli altri). Nel 2005 un suo film documentario su Pasolini (La voce di Pasolini , realizzato insieme a Matteo Cerami) è stato scelto dalla collana Real Cinema e distribuito nelle librerie Feltrinelli vendendo più di 15mila copie (e il suo documentario La fine di Salò, incluso nell'edizione in DVD della Voce di Pasolini, è stato comprato dalla maggiore distribuzione americana di cinema di qualità, la Criterion, che l'ha inserito in una nuova edizione di Salò e le 120 giornate di Sodoma di Pier Paolo Pasolini). Lo stesso documentario, nel 2012, ha vinto il Premio Pasolini.

E'stato direttore artistico del Festival Cinema e Lavoro di Terni per tre anni e dal 2004 al 2006, Carlo Verdone, lo ha chiamato a curare le retrospettive del Terra di Siena Film Festival. Ha lavorato in RAI dal 1983 al 1991. A Rai Uno ha lavorato con Piero Angela a "Film Dossier" e a "Quark" . Ha curato per tre anni la programmazione di film e nel 1989 ha restaurato e messo in onda, per RAI UNO, il film "Le catene della colpa" ("Out of Past", di Jacques Tourneur con Robert Mitchum). Ha, inoltre, curato un ciclo di prima serata, a target adolescenziale, nel 1990. A RAI TRE ha lavorato a "Blob" (popolare rubrica quotidiana di satira televisiva) ma soprattutto al primo ciclo di "Fuori orario" (rubrica specializzata in programmazione cinematografica d'alta qualità) realizzando programmi di montaggio di una certa notorietà (come "Le 36 apparizioni": tutte le apparizioni dei film di Hitchcock montate insieme). A RAI DUE ha svolto una consulenza sulla scelta del materiale cinematografico per l "Enciclopedia delle Scienze filosofiche".

Scuola di CINEMA sul SET Dal 1991 al 2000 ha lavorato a MEDIASET. Nei primi anni ha curato la gestione del magazzino cinematografico. Nel 1992 ha curato un ciclo, di seconda serata, su Canale 5, di film del "Nuovo Cinema Italiano". Fino al 1997 ha, soprattutto, letto sceneggiature di film italiani o esteri da acquistare per la messa in onda. Dal 1998 al 2000 è stato responsabile del programma di restauri cinematografici di Mediaset ("Cinema Forever"). Dal 1992 al 1998 ha insegnato al Centro Sperimentale ("Teoria e tecnica del racconto cinematografico" e "Tecnologia e linguaggio audiovisivo"). Ha curato le voci di cinema della Piccola Enciclopedia Treccani. Ha scritto saggi e libri su, tra gli altri, Jane Campion, Nanni Moretti, Fritz Lang (ha vinto, nel 1997, il premio per il "libro di cinema dell'anno" con "Tutto il cinema di Pietro Germi", pubblicato da Baldini e Castoldi). Nel 1994 ha scritto un libro sul cinema italiano contemporaneo ("Nuovo cinema italiano"), più volte ristampato, che è stato adottato dalla gran parte degli insegnamenti universitari di cinema in Italia e negli USA (nei corsi di italianistica). Ha lavorato con Nanni Moretti ad un corso di formazione professionale per tecnico audiovisivo tenutosi a Modena nel 1988, ha collaborato con Marco Bellocchio per l'edizione di "Adriatico Cinema" del 1997 e del 1998. Ha collaborato, come consulente o selezionatore, con i Festival di Torino, Pesaro, Venezia. Ha fatto parte, fino al settembre del 2002, della Commissione Cinema del Ministero dei Beni Culturali che gestisce i finanziamenti per la produzione di film e per le iniziative di cultura cinematografica. Dal 2000 al 2003, è stato responsabile di Kataweb Cinema, sito di Kataweb del gruppo Espresso-La Repubblica.

Nel 2004 progetta la Festa del Cinema di Roma e sin dal 2005, dalla sua prima edizione, è uno dei curatori della manifestazione. Dal 2012 è direttore del Taormina Filmfestival. Nel 2013 un suo film documentario (La voce di Berlinguer) viene selezionato dalla Mostra del Cinema di Venezia e dalla Viennale. Nel 2014 realizza un film su Lucio Dalla (Senza Lucio), distribuito in più di 200 cinema in Italia. Nel 2017 ha realizzato il film documentario La voce di Fantozzi, selezionato dalla Mostra del Cinema di Venezia.



Studia con NOI - Parliamo di Colori e dei loro Abbinamenti [C.F.C. Nazionale]

Clicca sull'Immagine del Corso di VFX e Color Correction [Scarica la GUIDA]

Scuola di CINEMA sul SET

I colori primari di una mescolanza additiva (o brevemente i primari additivi) sono i colori che vengono utilizzati nella mescolanza additiva. Per esempio, in una mescolanza additiva dei due colori rosso e verde, i primari sono appunto rosso e verde. In una mescolanza additiva dei due colori bianco e ciano, i primari sono bianco e ciano. In una mescolanza additiva di tre colori viola, rosso e giallo, i tre primari sono viola, rosso e giallo.

Scuola di CINEMA sul SET

Spesso si usa impropriamente il termine "primari additivi" per indicare tre colori la cui mescolanza additiva produce ogni altro colore, e si individuano questi tre colori nel rosso, verde e blu. Questo uso del termine non ha riscontro nel linguaggio scientifico e si rifà piuttosto a semplificazioni tipiche degli insegnamenti elementari. Infatti non esiste nessun insieme finito di colori la cui mescolanza additiva generi ogni altro colore. In altre parole, i primari additivi, con il significato appena detto, non esistono.

Certamente i colori rosso, verde e blu "possono" essere i colori primari (cioè i componenti) di una mescolanza additiva ma non necessariamente lo sono. Tutti i colori possono essere i primari (cioè i componenti) di una mescolanza additiva. Per esempio i primari potrebbero essere viola e marrone. Perchè allora è così comune l'affermazione che i primari additivi sono rosso, verde e blu? Perchè se ci si limita ad una mescolanza additiva di tre colori e si desidera produrre con questa mescolanza il maggior numero possibile di colori, allora rosso, verde e blu sono i tre colori più opportuni da utilizzare come componenti della mescolanza. Ma è importante tener presente che nemmeno le mescolanze additive di rosso, verde e blu riescono a produrre tutti i colori, ma sempre solo una parte. Non esiste nessuna terna (e nemmeno quaterna, nè cinquina, nè nessun altro numero finito) di colori che possa produrre in mescolanza additiva tutti i colori.

Tuttavia, se è vero che i colori non possono essere ottenuti da una mescolanza additiva di rosso, verde e blu, è anche vero che è possibile considerare tre primari immaginari (una sorta di estrapolazione matematica dei tre primari reali) dalla cui miscelazione additiva sia possibile ottenere tutti i colori. Proprio su questo è basato il sistema CIE di classificazione dei colori, che specifica, per l'osservatore standard (un osservatore immaginario la cui visione dei colori è la media di quelle di un certo numero di osservatori reali scelti opportunamente), le quantità di ciascuno dei primari (immaginari) necessarie a uguagliare ogni possibile colore (vedi la voce spazio dei colori).



BANDO CONCORSO Film Festival CLOROFILLA 2019 ON LINE

SI CERCANO DOCUMENTARI E CORTI A TEMA SOCIALE E AMBIENTALE

Scuola di CINEMA sul SET

Clorofilla 2019, il festival di cinema promosso da Legambiente, riparte con il concorso riservato a documentari e corti a tema sociale e ambientale. La prossima edizione si svolgerà, su più località italiane e la sua parte centrale sarà all'interno della XXXI edizione di Festambiente, manifestazione nazionale dell'associazione ambientalista, in programma dal 14 al 18 Agosto nel Parco della Maremma (Gr).

Tra le sezioni in concorso, oltre a quelle più generiche, ce ne sono due specifiche: "Agridoc" per lavori a tema agricoltura, spreco alimentare, buone pratiche nel settore agricolo, alimentazione sana, e "Solounminuto" per lavori della durata di un minuto. Il concorso #Solounminuto nasce dall'omonima pagina facebook che denuncia la mancanza di rispetto verso le persone disabili.

I lavori possono essere inviati tramite le piattaforme FilmFreeway, Movibeta, Festhome oppure anche tramite vimeo o wetransfer entro il 15 Maggio 2019. Sul sito www.festambiente.it alla sezione Clorofilla film festival è disponibile bando e scheda di partecipazione. Per ulteriori Informazioni : cinema@festambiente.it - 056448771



Consigliato dal C.F.C. NAZIONALE | Teatro Potlach - La Casa dei Racconti presentano

DUCCIO CAMERINI in ALLA RICERCA DEL TEMPO PERDUTO di MARCEL PROUST

  • Testo e Interpretazione : Duccio Camerini
  • Regia : Pino Di Buduo
  • Spazio Scenico e Disegno Luci e Video : Stefano Di Buduo

Scuola di CINEMA sul SET Duccio Camerini Direttore Artistico e Didattico e Docente Ordinario della Cattedra di Acting for the Camera I e II del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale di ROMA

Duccio Camerini e Pino Di Buduo prendono il più lungo libro mai scritto (composto da 7 libri: La strada di Swann, All'ombra delle fanciulle in fiore, I Guermantes, Sodoma e Gomorra, La prigioniera, La fuggitiva, Il tempo ritrovato) e ne traggono un racconto fulminante, un viaggio dell'io, una storia che è anche un'enciclopedia di storie, un punto di vista su com'è fatto - e come dovrebbe essere fatto - il mondo. L'educazione esistenziale, sentimentale e sessuale di un ragazzo che si scoprirà scrittore, resa in un racconto sugli uomini e sul tempo, che poi è la malattia che li perseguita. Uno dei più grandi esperimenti letterari di sempre viene così messo in scena non come un bozzetto della "belle epoque", lussi ed eccessi, bensì come il percorso di un'anima, la cui ironia, violenza, tenerezza, ci riguardano profondamente. Perchè la "Recherche" è un grande romanzo-provocazione di fine millennio, che affonda in un'epoca di transizione, sfuggente e inafferrabile proprio come la nostra, adesso.

  • Assistente alla Regia : Zsofia Gulyas
  • Assistente Video : Bakko (Alessandro Rosato)
  • Assistenti Casa dei Racconti : Marianna Di Maso e Mara Sabbioni


Diana Scalfati Presenta l'EVENTO CinemAmbulante

Evento per gli Allievi del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale

Diana Scalfati ci scrive da parte dell'associazione culturale La Guarimba per invitare i nostri studenti della Scuola di Cinema del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale di Roma alla residenza cinematografica di 12 giorni che lei con i suoi collaboratori sta organizzando. Kino Guarimba è parte di Cinemambulante, un Festival di integrazione in Calabria. La quarta edizione si svolgerà ad Amantea (Cs) dal 10 al 21 Giugno 2019 tra cinema, incontri, musica calafricana e Street Art.

Scuola di CINEMA sul SET

Durante la Residenza Cinematografica un gruppo internazionale di creativi che non si conoscono si incontrano per ideare, girare, montare e proiettare cortometraggi. Si ricorda che la candidatura deve compilarsi OnLine http://cinemambulante.com/ prima del 30 Aprile 2019.

Un pò di Storia

Nell'anno 2016 la Direzione Generale Spettacolo promuove il bando MigrArti con l'obiettivo di contribuire alla valorizzazione e alla diffusione delle culture di provenienza delle comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, nell'ottica dello sviluppo della reciproca conoscenza, del dialogo interculturale e dell'inclusione sociale. Con il progetto CinemAmbulante: storie di integrazione l'Associazione Culturale risulta unico beneficiario in Calabria per la prima edizione del bando. Per la prima edizione realizza una scuola di cinema per calabresi e rifugiati ad Amantea, e una rassegna cinematografica che coinvolge le provincie di Cosenza, Crotone e Catanzaro. La seconda edizione cresce e porta il primo Drive In di Cosenza, allestendo uno schermo gonfiabile di 12 metri a Piazza XV Marzo e trasmettendo l'audio dalla frequenza di Radio Ciroma in collaborazione con il Comune di Cosenza.

Nel 2018, il progetto vince il bando MigrArti, un risultato unico in tutta Italia. La terza edizione diventa laboratorio di cinema per registi che vengono da tutto il mondo per produrre i propri cortometraggi in dieci giorni, e mostra di cinema che coinvolge quattro delle cinque province calabresi, grazie alla creazione di una rete unica di associazionismo ed enti pubblici sul territorio e a livello nazionale. Cinema Ambulante, infatti, gode del parternariato di EMERGENCY e UNICEF.



22 Marzo 2019 ORE 19:00 Al Micro Salon Incontro AIC con Alfredo Betrò

Micro Salon 22 Marzo 2019 - Maurizio Gennaro presenta Alfredo Betrò

Al Micro Salon Italia 2019 Presentazione di alcuni Docenti del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale. Venerdì 22 Marzo 2019 dalle Ore 10:00 "La Cinematografia nei VideoClip con Timoty Aliprandi". Nello stesso giorno a partire dalle Ore 19:00 Maurizio Gennaro presenta Alfredo Betrò Docente Ordinario della Cattedra di Fotografia e Direzione della Fotografia I e II del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale di Roma.

Vetrina di nuove tecnologie per il mondo del cineaudiovisivo, le proposte più innovative e performanti per la produzione cinematografica e televisiva. La Manifestazione è gratuita ed è indirizzata ai professionisti del settore, agli amatori ma anche ad un pubblico semplicemente interessato ed incuriosito dal "dietro le quinte" della produzione cinematografica. La Manifestazione si terrà al Teatro 10 di CINECITTA' STUDIOS - Via Tuscolana, 1055 Roma. Scuola di CINEMA sul SET

Catturare e trasformare emozioni in energia che, convogliata in un fascio di luce nel buio di una sala cinematografica, unisce prodigiosamente la pellicola allo schermo, su cui si crea quell'illusione che da più di 100 anni ci fa ancora sognare... Questa è l'arte della cinematografia

Storia dell'AIC

Associazione Italiana Cineoperatori. Era il 13 maggio 1950 quando nove "Cineoperatori", così venivano chiamati allora gli Autori della Fotografia, costituirono la A.I.C. ovvero Associazione Italiana Cineoperatori. I padri fondatori furono. Mario Albertelli, Leonida Barboni, Mario Bava, Anchise Brizzi, Mario Craveri, Mario Damicelli, Renato Del Frate, Tonino Delli Colli, Arturo Gallea, Aldo Giordani, Giuseppe La Torre, Rodolfo Lombardi, Otello Martelli, Carlo Montuori, Sergio Pesce, Gabor Pogany, Piero Portalupi, Fernando Risi, Tino Santoni, Domenico Scala, Vincenzo Seratrice ed Aldo Tonti. Facevano parte dell'Associazione anche gli operatori di macchina e gli assistenti. Dal 1953 l'A.I.C. cominciò a produrre un Bollettino Tecnico, ovvero un notiziario paragonabile al famoso American Cinematographers dove i "Cineoperatori" si potevano aggiornare sulle ultime tecniche di riprese cinematografiche che in quegli anni erano in pieno sviluppo. In ogni Bollettino Tecnico appariva sempre una tabella riassuntiva di tutti i film in lavorazione cinematografati dai Soci AIC.

Il primo Presidente dell'A.I.C. è stato Giuseppe Rotunno che condusse l'Associazione per molti anni, a lui successe Carlo Di Palma, Vittorio Storaro, Luciano Tovoli, Giuseppe Pinori, Roberto Girometti, Marcello Gatti, Franco Di Giacomo, Sergio Salvati, Alessio Gelsini Torresi e Daniele Nannuzzi che ancora oggi è Presidente dell'Associazione. Nel 1992 il Socio allora Presidente dell'A.I.C. Luciano Tovoli ha ideato e fondato la Federazione Europea delle Associazioni degli Autori della Fotografia Cinematografica "IMAGO".

I rappresentanti delle Associazioni erano: Luciano Tovoli (AIC), Daniele Nannuzzi (AIC), Jost Vacano (BVK), Wolfgang Treu (BVK), Peter Hassesnstein (BVK), Harvey Harrison (BSC), Paul Beeson (BSC), Claudio Ragona (AIC), Eduardo Serra (AFC), Thomas Pladeval (Spagna), Alessandro D'Eva (AIC), Jacques Loiseleux (AFC), Giuseppe Pinori (AIC), Sergio Salvati (AIC), Mario Bertagnin (AIC), Josè Pedro Trenas (Spagna). Nel corso degli anni IMAGO si è espansa inglobando tutte le Associazioni degli Autori della Fotografia Europei. Ad oggi il Presidente Daniele Nannuzzi è stato eletto, insieme ad altri sei colleghi internazionali, nel border del Consiglio Direttivo di Imago.



20 Marzo 2019 - Iniziative FICE - Federazione Italiana dei Cinema d'Essai

Iniziative FICE - Federazione Italiana dei Cinema d'Essai

Iniziative FICE - Federazione Italiana dei Cinema d'Essai di interesse per gli Allievi del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale. La FICE è l'associazione di categoria dei cinema consacrati alla programmazione di qualità. Istituita nel 1980, ha come scopo prioritario la promozione del cinema d'essai in Italia.Attualmente raggruppa oltre 450 schermi in circa 380 cinema su tutto il territorio nazionale. Maggiori Info : http://www.fice.it/

Scuola di CINEMA sul SET Stiamo per lanciare la nostra rassegna annuale "Cortometraggi che passione - XX Edizione" nata, in collaborazione con la DG Cinema, con l'obiettivo di diffondere nelle sale cinematografiche una tipologia di prodotto, quella del cortometraggio, che nel corso degli anni è divenuta sempre più centrale e apprezzata da parte dei più importanti festival. A tal proposito, mercoledì 20 Marzo al Cinema Farnese di Roma, alle ore 20:15, ci sarà l'anteprima nazionale con gli Autori, Cast, Produttori e Distributori a presenziare la proiezione. Se riterrete opportuno vi preghiamo di darne nota ai vostri allievi. Il costo del biglietto è di 3 euro. In Allegato alla presente NEWS la brochure (con info sugli 8 titoli selezionati quest'anno, tra cui i 2 più recenti vincitori del David di Donatello, FRONTIERA e BISMILLAH), un banner e il più recente comunicato stampa.

Una serata evento, quella in programma mercoledì 20 Marzo al Cinema Farnese di Roma, all'insegna dei cortometraggi e del cinema di qualità. La storica sala romana, infatti, proietterà in anteprima (ore 20:15) gli otto titoli che compongono la selezione della 20ma edizione di Cortometraggi che passione, l'iniziativa promossa dalla FICE - Federazione Italiana Cinema d'Essai nata con l'obiettivo di diffondere nelle sale cinematografiche una tipologia di prodotto, quella del cortometraggio, che nel corso degli anni è divenuta sempre più centrale e apprezzata da parte dei più importanti festival. La selezione di quest'anno potrà contare, tra gli altri, sugli ultimi due corti vincitori del David di Donatello: Frontiera di Alessandro Di Gregorio e Bismillah di Alessandro Grande. Gli altri titoli selezionati sono Im Baren di Lilian Sassanelli, ambientato a Berlino con Ondina Quadri; Si sospetta il movente passionale con l'aggravante dei futili motivi, black comedy di Cosimo Alemà tutta in piano sequenza con le travolgenti Irene Ferri, Anna Ferraioli Ravel, Pilar Fogliati, Nina Fotaras; il film di animazione Mercurio di Michele Bernardi; il documentario My Tyson di Claudio Casale; Prenditi cura di me di Mario Vitale, una storia romantica con Daphne Scoccia (lanciata da "Fiore") e Filippo Scarafia; Per sempre di Alessio Di Cosimo, un delicato racconto con Lou Castel.



A Lezione di Pro-Tools e di Ingegneria del Suono con 'Samuele Grippo'

Testo Consigliato dal Docente Ordinario della Cattedra di Presa Diretta

L'opera è scritta avendo in mente l'autodidatta che, pressochè digiuno di tecniche acustiche ma desideroso di apprenderle, può avvicinare l'ambiente del Sound Engineering con gradualità. Ogni capitolo infatti è suddiviso in due parti: la prima fornisce informazioni Scuola di CINEMA sul SET complete e le presenta in modo semplice e graduale, senza troppi dettagli tecnici; la seconda riprende gli stessi argomenti, li puntualizza e li approfondisce. Al termine di ciascun capitolo sono riportati quesiti per la verifica dell'autoapprendimento; il lettore stesso può così misurare il livello di conoscenza che ha raggiunto, confrontando le proprie risposte con quelle correttem riportate alla fine del manuale.

Argomenti trattati
  • Onde sonore
  • L'udito e la natura del suono
  • Acustica degli interni
  • Microfoni
  • Monitoraggio
  • Stereofonia
  • Mixing
  • Audio digitale
  • Registrazione
  • Editing ed effetti sonori
  • Sicurezza

Questo manuale di Ingegneria del Suono è un'ottima guida che ti consente di apprendere interessanti nozioni e ragionamenti sulla Fisica del Suono. Ben scritto e piuttosto semplice da capire, fornisce per ogni capitolo due parti : la prima spiega bene e in modo semplice l'argomento trattato senza entrare troppo nel dettaglio, la seconda riprende lo stesso argomento approfondendolo nei suoi particolari. Questo manuale è molto utile ad esempio per chi ha in mente di realizzare una sala prove o una home recording. Conferma ciò che promette : di essere un manuale per neofiti, ma oltre a queste nozioni di base aggiunge anche dei paragrafi interessanti (sempre senza scendere molto nei particolari) su questioni, tipo l'acustica o varie formule Matematiche.



Oscar 2019 con i Queen, vince 'Green Book'. Malek miglior attore, Cuaròn 3 OSCAR

Oscar 2019 - Miglior FILM Vince "Green Book"

Questa notte c'è stata la 91ma edizione degli Oscar: il premio per il miglior FILM è andato a Green Book, diretto da Peter Farrelly. In Green Book recitano Viggo Mortensen e Mahershala Ali: è tratto da una storia vera e parla dell'amicizia tra un buttafuori/autista italoamericano e il pianista Don Shirley, che deve fare un tour nel sud degli Stati Uniti negli anni Sessanta. Il titolo fa riferimento alle guide turistiche per i neri americani durante la segregazione. Il favorito era considerato Roma, ma si Scuola di CINEMA sul SET diceva da giorni che sarebbero potute esserci sorprese, perchè non c'era un film considerato nettamente in vantaggio sugli altri. Infatti Bohemian Rhapsody ha vinto quattro Oscar, e Black Panther, Roma e Green Book ne hanno vinti tre a testa.

Il film con Viggo Mortensen e Mahershala Ali incassa il premio più importante. E' "black power" con Regina King, Mahershala Ali Ruth Carter e Hannah Bleacher e il regista di 'BlacKkKlansman'. Lady Gaga vince per la miglior canzone. Olivia Colman miglior attrice, delusione Glenn Close. La storia dell'amicizia tra un virtuoso del piano afroamericano e un italoamericano che supera i suoi pregiudizi vince l'Oscar 2019. Green Book di Peter Farrelly porta a casa il premio più importante dalle mani di Julia Roberts "abbiamo fatto questo film con amore e tenerezza e rispetto" ha detto il produttore mentre il registaFarrelly ha chiarito: "Questo è un film sull'amore nonostante le differenze".

Inizio rock con i Queen. Con We will rock you, tutti in piedi a ballare e battere le mani, Adam Lambert e i Queen aprono la cerimonia degli Oscar 2019. Segue We are the champions, unodei brani più celebri del gruppo di Freddie Mercury che infiamma il Dolby Theater e consegna un inizio folgorante e sicuramente diverso da tutte le altre cerionie del passato, celebrando l'anno straordinario per Bohemian Rhapsody. L'inizio ha portato bene al film che ha vinto quattro Academy Award e che ha visto trionfare Rami Malek nel ruolo di Freddie Mercury. Sul palco ha dedicato il premio "alla mamma e alla mia famiglia, grazie di partecipare al momento monumentale. Grazie a tutti quelli che mi hanno dato una mano ad essere qui, non ero la scelta ovvia ma ha funzionato". Il musicista ha voltuo ringraziare i Queen "per avermi fatto partecipare alla vostra incredibile eredità" e ha ricordato Mercury che "ha lottato con la sua identità, abbiamo fatto un film su un gay immigrato e lo abbiamo celebrato. Questa è la prova che amiamo questa storia. Io sono egiziano, la mia è la prima generazione di americani". Infine la dedica alla fidanzata, Lucy Boynton, che nel film interpreta Mary Austin: "Sei il cuore del film" che ha baciato appassionatamente.



A Lezione di Animazione 3D-Maya con il Centro di Formazione Cinematografico

Impara nel Biennio di FilmMaker l'Animazione 3D-Maya

Autodesk Maya è un software di computer grafica 3D, apprezzato soprattutto per l'alta qualità degli strumenti di modellazione, animazione e rendering. è uno dei software più usati nella realizzazione di film in CGI. Originariamente Maya veniva sviluppata dalla software house Alias, la quale è stata acquistata da Autodesk nel 2005.

Una delle categorie in cui eccelle è sicuramente la Character Animation, tanto da farne uno dei programmi più usati per i film d'animazione tridimensionale e per lo sviluppo di modelli real-time per i videogiochi. Dispone di grande libertà di personalizzazione dell'interfaccia grafica e implementazione di plugin, ovvero, strumenti scritti da terze parti, non forniti dal programma, ciò è possibile attraverso i linguaggi di scripting Python, MEL (Maya Embedded Language) e C++ (quest'ultimo solo attraverso l'API). Produce immagini grazie ai motori di rendering integrati (es: Maya Software) ed esterni come Arnold (dalla versione 2017 integrato in Maya), Mental ray (non più integrato dalla versione 2017), Maxwell Render, RenderMan, Vray, Octane Render, Redshift.

Autodesk Maya è uno di migliori programmi per creare modelli 3D, animazioni e rendering. E' una soluzione altamente professionale per le creazioni 3D e per progetti di design. E' stato usato per la creazione di film, programmi TV, giochi e progetti di design. Uno dei migliori aspetti di Autodesk Maya è la sua offerta di numerosi oggetti ed effetti ca includere nei vari progetti. In aggiunta contiene un piano per l'architettura e i vostri progetti potranno essere programmati usando API. Il programma presenta anche due linguaggi di programmazione integrati per gli script, MEL (Maya Embedded Language) e Python. L'utente potrà anche usare l'interfaccia temporale per tenere traccia dell'evoluzione dei progetti e delle animazioni nel tempo.

Anche se Autodesk Maya è un programma professionale, i nuovi utenti potranno trovare semplice la sua interfaccia e potranno consultare tutorial e consigli su come usare il programma, comprendendo anche un ampio menù d'aiuto per l'utente, con risorse aggiuntive per l'apprendimento. Con Autodesk Maya i designer potranno beneficiare di un supporto con effetti visivi 3D professionali, strumenti per la creazione di personaggi e per la modifica della grafica, comodo e a portata di mano. Le opzioni per le creazioni sono infinite grazie a questo potente programma.

  • Alcuni FILM realizzati con Maya
  • Transformers
  • Spider-Man
  • King Kong (2005)
  • I Fantastici 4 e Silver Surfer
  • Independence Day
  • Pirati dei Caraibi
  • Le cronache di Narnia
  • Il codice da Vinci
  • La guerra dei mondi (2005)
  • Il Signore degli Anelli
  • Surf's Up - I re delle onde
  • Bee Movie
  • Kung Fu Panda
  • Shrek
  • Madagascar
  • Avatar (2009)
  • Transformers - La vendetta del caduto
  • La leggenda di Beowulf
  • Frozen - Il regno di ghiaccio

Iscriviti alla nostra Newsletter e Chiedi INFORMAZIONI

Invia la tua E-Mail

Scuola di CINEMA sul SET Scuola di CINEMA sul SET Scuola di CINEMA sul SET

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



10° Premio Internazionale Sceneggiatura MATTADOR 2019

Concorso [Contest] per Sceneggiatori "Mattador"

Si avvicina la scadenza per la consegna dei lavori e che sono disponibili sul sito www.premiomattador.it i regolamenti del 10° Premio Internazionale per la Sceneggiatura MATTADOR dedicato a Matteo Caenazzo, promosso dall'Associazione Culturale Mattador di Trieste. Il Premio si rivolge a sceneggiatori, registi ed illustratori italiani e stranieri dai 16 ai 30 anni, unico in Italia ad offrire ai giovani selezionati, oltre a premi in denaro, percorsi di formazione sullo sviluppo dei loro progetti con tutor professionisti di livello nazionale ed internazionale.

Le quattro sezioni del Concorso sono :

Scuola di CINEMA sul SET
  • Premio MATTADOR alla migliore Sceneggiatura pari a 5.000 Euro per il vincitore della migliore sceneggiatura per lungometraggio
  • Premio MATTADOR al miglior soggetto con Borsa di formazione MATTADOR per i finalisti della sezione al miglior soggetto e 1.500 Euro al miglior lavoro di sviluppo al termine del percorso formativo
  • Premio CORTO86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio con Borsa di formazione CORTO86 con la produzione e regia del cortometraggio tratto dalla sceneggiatura vincitrice
  • Premio DOLLY "Illustrare il cinema" alla migliore storia raccontata per immagini con Borsa di formazione DOLLY per il vincitore della migliore sceneggiatura disegnata, con la possibilità di ricevere un ulteriore premio di 1.000 Euro, in base all'impegno e al risultato del tirocinio

I lavori devono essere inviati entro il 15 Aprile 2019. Non è prevista alcuna quota d'iscrizione. La Premiazione del 10° Concorso MATTADOR si svolgerà mercoledì 17 Luglio 2019 a Venezia nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice. I regolamenti e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.premiomattador.it

Per Maggiori informazioni : Premio Internazionale per la Sceneggiatura MATTADOR - Sede legale Via del Vignola 4, 34141 Trieste - Sede operativa Via Piccardi 27, 34141 Trieste | Info + 040 2333401 +39 329 2153114 +39 331 9157140 | info@premiomattador.it - www.premiomattador.it



Netpitch - Sessione di Pitch One to One per la Televisione e il Mondo Audio Video

Bandi e Concorsi [Contest] | Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE

Scuola di CINEMA sul SET Netpitch è un evento organizzato da WGI - Writers Guild Italia e APT-Associazione Produttori Televisivi. Il format di Netpicth prevede la raccolta dei progetti degli autori in forma di sinossi brevi e la successiva scelta da parte delle società di produzione di una rosa ristretta di progetti di cui incontreranno gli autori durante la sessione di pitch.

Il sistema, non effettuando alcuna preselezione sui progetti, permette di far incontrare in maniera trasparente l'offerta creativa di sceneggiatori professionisti con la domanda di contenuti delle produzioni, è dunque il mercato stesso e il merito del progetto a determinare l'accesso al pitch.

Gli sceneggiatori hanno tempo per iscriversi fino alle ore 24:00 del 24 Febbraio 2019 compilando il Form online, disponibile sul sito : http://www.writersguilditalia.it/netpitch/

Rome City of Film al via un concorso di cortometraggi sul tema "La Città ideale"

Scuola di CINEMA sul SET Nel 2019, Fabriano accoglierà i delegati di 180 città del mondo, provenienti da 72 Paesi, per la riunione mondiale delle Città Creative dell'UNESCO (UCCN). Rome City Of Film, Città creativa Unesco per il film, al fine di accompagnare la preparazione dell'Annuale Meeting 2019 a Fabriano, ha deciso di lanciare una call internazionale per la presentazione di cortometraggi (durata massima 15 minuti) relativi ai generi fiction e documentario, rivolta ai professionisti e alle scuole di cinema. Il termine ultimo per le iscrizioni è venerdì 15 Marzo 2019. Il tema delle opere sarà "La Città ideale", narrata con il mezzo cinematografico o televisivo attraverso otto sotto temi a scelta : la città sostenibile, la città cosmopolita, la Città ubiqua e molteplice, la città dei cittadini, la città della conoscenza, la città palcoscenico, la Città che crea, la città che intraprende. Iscrivi il tuo cortometraggio.



Algoritmo per la realizzazione degli StoryBoard con PhotoShop CS5 e Oltre

Trasforma una Foto in un Disegno con PhotoShop CS5 e +

Importa la Foto su PhotoShop [Ctrl+O]

Duplica il Livello [Ctrl+J]

Tenendo selezionato il nuovo Livello procedi così :

  • a) Clicca sull'Icona della Mezza Luna in fondo alla scheda dei livelli
  • b) Seleziona la voce Tonalità/Saturazione
  • c) Nella nuova finestra porta il valore della Saturazione al minimo possibile

Dalla Scheda dei Livelli scambiate Normale in Colore Scherma

Vai al Menu a tendina Filtro -> Sfocatura -> Controllo Sfocatura ... Assegna un valore tra 20 e 50

  • a) Clicca sull'Icona della Mezza Luna in fondo alla scheda dei livelli
  • b) Seleziona la voce Livelli e manualmente modifica i valori

Il resto stà nella tua e vostra abilità

Per chi ne volesse sapere di più (Per Esempio la possibilità di realizzare un Intero StoryBoard in Automatico con Script Java) siamo in Via Assisi 31 in ROMA.

Scuola di CINEMA sul SET

Centro di Formazione Cinematografico Nazionale

Accademia del Cinema del Teatro e della Televisione
Indirizzo : Via Assisi, 31 - GeaFilm Studios - Roma (RM)
Tel. : 06 7842112 - Cell./WathsApp : 334 9182821
E-Mail : segreteria@scuoledicinema.com
Sito WEB : https://www.scuoledicinema.com/

Iscriviti alla nostra Newsletter e Chiedi INFORMAZIONI

Invia la tua E-Mail

Scuola di CINEMA sul SET Scuola di CINEMA sul SET

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



Trasformare After Effects in un Software di Animazione 3D con Modelli 3D GRATUITI

Trasforma After Effects in un Software si Animazione 3D

Vi spiegheremo come trasformare After Effects in un Software 3D come lo sono 3D-Maya, Blender e Cinema 4D . A Lezione, con il Docente Massimo Steri, Ordinario della Cattedra di Montaggio Effetti Speciali e Animazione 3D I e II.

Tante Lezioni del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale si occupano della Modellazione 3D e di creare qualche modello sia con 3D-Maya, con Cinema 4D e con 3D-Blender. Se non siete in grado di realizzare modelli 3D potete cercare e scaricare GRATUITAMENTE Modelli 3D già pronti per l"utilizzo ecco un piccolo elenco di siti che offre una vasta gamma di Modelli 3D gratis pronti per il download. Come sempre è bene ricordare che prima di utilizzare questi modelli gratuiti bisogna controllare il tipo di licenza con cui vengono distribuiti.

Adobe After Effects è un software di animazione grafica, compositing e montaggio video di livello professionale con funzionalità avanzate, come l"utilizzo di JavaScript ed espressioni per ottenere regolarità dei movimenti e il supporto per livelli (2D e 3D) ed effetti personalizzabili, creato dalla Adobe Systems. Viene utilizzato per realizzare titoli animati, dissolvenze tra immagini, correzione colore, effetti speciali di varia natura, stabilizzazione dell"immagine.

Basato sulla tecnologia OpenGL, è disponibile nelle versioni Standard e Professional, con prezzi e disponibilità di strumenti diverse. Fa parte del pacchetto Adobe Creative Suite Production Studio che a seconda del tipo di release (Premium o Standard) contiene anche Premiere Pro, Photoshop, Encore DVD, Illustrator, Dynamic Link, Bridge e Audition.

Iscriviti alla nostra Newsletter e Chiedi INFORMAZIONI

Invia la tua E-Mail

Scuola di CINEMA sul SET Scuola di CINEMA sul SET

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



Sul SET di "Respira" con il Direttore Didattico del Biennio di FilmMaker

Sul SET di "RESPIRA" con Mario Parruccini

Sul SET di "RESPIRA" Film di Lele Nucera con Mario Parruccini Direttore Didattico del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale. Siderno si è trasformata in un SET Cinematografico : si sono effettuate le riprese del film "Respira", scritto e diretto da Lele Nucera con la Partecipazione in qualità di [DOP Cinematografico] di Mario Parruccini Direttore. Tutti, infatti, si sono sentiti attori per qualche giorno; si vedevano in giro facce allegre, attrezzature varie, gente travestita da sindaci, da carabinieri, un pò tutti sono stati contagiati da questa atmosfera bohèmienne. Il set erano le strade, il mercato, la biblioteca, la sbarra e il lungomare, luoghi che possono raccontare la storia di molti. Lì abbiamo vissuto il primo bacio, la prima salatina, i primi dispiaceri e le grandi delusioni. Questo film, che è stato realizzato a costo zero, chiude un cerchio di arte e cinematografia per la Locride; infatti, gli attori e le comparse che vi hanno lavorato venivano da film gestiti da produzioni internazionali girati negli ultimi due anni, nel nostro territorio: da "Anime Nere" con la regia di Roberto Munzi, a "Zero, zero zero" di Stefano Sollima, Pablo Trapero e Janus Metz, fino all'ultimo film di Calopresti "Via dall'aspromonte". Attori e comparse hanno voluto prestare la loro professionalità in quello che possiamo definire un esperimento.

Il cinema sta entrando nelle abitudini della Locride e, se siamo fortunati e ci crediamo, questo territorio può diventare una piccola Puglia, aumentando il prodotto interno lordo con le telecamere. Inoltre, tantissime aziende della Locride hanno voluto contribuire offrendo i loro servizi per la realizzazione del film. Quindi la direzione e le maestranze in questa operazione cinematografica erano tutte locali, ma con la partecipazione anche di professionalità del resto d'Italia. Riportiamo un saluto di uno di loro: "Questo è il lavoro più bello del mondo, ed è brutto solo quando finisce. Questa non è stata la solita bella avventura, perchè voi siete speciali!

Parlate due lingue che ho sempre voluto sentire insieme! Parlate il linguaggio del cinema ma con l'accento calabrese! Spero di essere stato utile o quantomeno di avervi strappato un sorriso! Un grazie anche ai fratelli romani, sempre speciali e fondamentali! Vi voglio bene e spero di rivedervi presto". Parole che aiutano a comprendere la portata di ciò che si è vissuto in questi pochi giorni a Siderno. Infine, vorrei spendere due parole per questo strano uomo di cinema che è Lele Nucera. Pensando a lui mi rendo conto di quanto sia bello vedere una pianta crescere e diventare un grande albero: allo stesso modo io ho visto crescere questo giovane regista, che ricordo ragazzino per le strade di Siderno fino a diventare l'uomo che è oggi. E' cresciuto cercando la sua strada e la sua strada era il cinema; la sua strada si è presto trasformata in realtà, ma poi ha dovuto subire tutto quello che ti fa diventare uomo e che forse, se fosse nato ad altre latitudini, non avrebbe dovuto subire. è caduto e si è rialzato, si è arrabbiato, ha cercato di intuire quella passione che gli scorreva nelle vene.

Non so perchè ho avuto sempre una simpatia particolare per lui, motivo per cui è stato coinvolto in prima persona in molti nostri progetti, dalla Festa della Musica allo spettacolo di Nino Frassica, non senza il solito stupido che si chiedeva il perchè. Ma gli stupidi servono anche per darti modo di spiegare che le persone senza raccomandazioni alle volte valgono molto più di altre, perchè vengono scelta dal cuore, dall'intuizione (che nel caso di Lele è stata di Paola). Ringrazio comunque quello stupido perchè forse senza le sue insinuazioni non avrei compreso il talento di Lele. Forza ragazzo, continua a sognare.

Iscriviti alla nostra Newsletter e Chiedi INFORMAZIONI

Invia la tua E-Mail

Scuola di Cinema Scuola di Cinema Scuola di Cinema

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



Addio a Bruno Ganz, magistrale Attore nel 'La Caduta' e nel 'Il Cielo sopra Berlino'

Addio a Bruno Ganz, magistrale Hitler del FILM 'La Caduta'

Aveva 77 anni. Tra le sue pellicole più famose 'Il Cielo sopra Berlino' e 'Pane e Tulipani', magistrale la sua interpretazione di Hitler nel FILM 'La Caduta'

Figlio di un operaio svizzero e di madre italiana, debutta al cinema nel 1960 nel FILM Der Herr mit der schwarzen Melone, grazie al quale viene notato dall'attore Gustav Knuth, che ne apprezza il talento. Nel 1970 è uno dei fondatori, assieme al regista Peter Stein e all'attrice Edith Clever, della compagnia teatrale berlinese di ispirazione brechtiana Schaubuhne am Halleschen Ufer. Torna nel cinema nel 1975.

Il grande salto lo compie nel 1977 quando il regista tedesco Wim Wenders gli affida la parte del corniciaio Jonathan Zimmermann ne L'amico americano. Nel 1978 interpreta l'agente immobiliare Jonathan Harker nella celebre rivisitazione di Nosferatu, il principe della notte di Werner Herzog; il successo arriva nel 1987 col FILM Il cielo sopra Berlino di Wim Wenders. Nel 1995 recita nella miniserie televisiva Il grande Fausto, incentrata sulla vita del campionissimo del ciclismo Fausto Coppi, interpretando il ruolo del massaggiatore non vedente Biagio Cavanna, scopritore e guida per l'intera carriera di Coppi.

La sua partecipazione a Pane e tulipani gli vale il David di Donatello 2000 come miglior attore protagonista. Si è segnalato anche come interprete teatrale, segnatamente nel Prometeo incatenato di Eschilo (1987) e in alcune opere di Bertolt Brecht. Tra le rappresentazioni teatrali più celebri, quella del Faust goethiano nella messinscena diretta da Peter Stein nel 2000 ad Hannover durante l'EXPO.

Nel 2004 interpreta Adolf Hitler nel FILM La caduta, diretto da Oliver Hirschbiegel, nel 2010 Tiziano Terzani ne La fine è il mio inizio, diretto da Jo Baier e tratto dall'omonimo libro postumo del giornalista e scrittore fiorentino. L'11 agosto 2011 l'attore, che vive dividendosi tra Zurigo, Berlino e Venezia, riceve il Pardo alla carriera al Festival del cinema di Locarno. Nel 2013 viene scelto dal regista Ridley Scott per interpretare il ruolo del Papa nella serie The Vatican.

Iscriviti alla nostra Newsletter e Chiedi INFORMAZIONI

Invia la tua E-Mail

Scarica il Manuale di LightWorks Scarica il Manuale di LightWorks

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



Jennifer Mischiati Docente del C.F.C. Nazionale ATTRICE del FILM "Creators"

Creators - The Past | Un Film Internazionale con Jennifer Mischiati

Scuola di CINEMA sul SET CREATORS THE PAST - Il 1° Capitolo della Trilogia Sci-Fi Italiana Creators: The Past è un Film Fantasy in Uscita Scritto da Piergiuseppe Zaia e Eleonora Fani, diretto da Piergiuseppe Zaia e interpretato da Gerard Depardieu, Jennifer Mischiati, Bruce Payne, Eleonara Fani, Marc Fiorini e William Shatner. Il passato, il presente e il futuro sono legati da un filo sottile: un evento disastroso avrebbe dovuto sconvolgere la nostra esistenza, ma per qualche motivo è stato disatteso... Ma cosa ci può essere dietro? Chi può essere in grado di influenzare il nostro destino? Nel cosmo le stelle e i pianeti, danzando, si allineano, tracciando sottili e misteriosi indizi. Girato in spettacolari location italiane, la pellicola vede protagonista un cast d'eccezione: William Shatner (il mitico Capitano J. T. Kirk di Star Trek), Gèrard Depardieu, Bruce Payne, Marc Fiorini, Eleonora Fani e PelleK intraprendono il primo passo verso un'avventura epica ed emozionante, frutto del talento e della fantasia italiana e della regia di Piergiuseppe Zaia.

Scuola di CINEMA sul SET

Il CAST del FILM

  • Gèrard Depardieu as Master of Faith
  • Bruce Payne as Lord Kal
  • William Shatner as Lord Ogmha
  • Eleonora Fani as Lady Airre
  • Jennifer Mischiati as Sofy
  • Sebastien Foucan as Tammuz
  • Per Fredrik Asly as Alex Walker
  • Marc Fiorini as Lord Kanaff9
  • Yohann Chopin as Chris Walker
  • Angelo Minoli as Natan
  • Ksenia Prohaska as Dr. Ferrari
  • Elisabetta Coraini as Elizabeth
  • Pete Antico as Lord Marduke
  • Daniel McVicar as Dan Anderson
  • Kristina Pimenova as Singing Child
  • Jonna Cambrand as Joro
  • Brian Ayres as Potentate
  • Nicole Orlando as Young girl in hospital
  • Mauro Biglino as Himself

Sulle STAR della Fantascienza Made in Italy

Creators nasce come un film Fantasy/Sci-fi probabilmente il più grande Fantasy mai prodotto in Italia. Il film nasce dall'estro creativo del regista Piergiuseppe Zaia che insieme alla direttrice di produzione e attrice Eleonora Fani hanno tessuto una storia che ha preso vita attraverso al lavoro artistico dei suoi studios di pre e post produzione. Una sfida tutta italiana che vanta un cast d'eccezione, affiancando noti nomi del panorama cinematrografico internazionale a nomi di importanti firme italiane. La fase di post-produzione si è conclusa infatti con una sessione di Color Grading avvenuta presso gli studios della Fotokem a Burbank in Los Angels supervisionata dall'italiano Walter Volpatto, Colorist dell'ultimo episodio di Star Wars, Interstellar e di altri importanti titoli del cinema hollywoodiano. Più di due terzi del girato del film sono stati ripresi con green screen che ha richiesto un impegnativo lavoro di post-produzione dedicato agli effetti speciali. Girato in 5K per poterne apprezzare il dettaglio, viene curato anche dal punto di vista audio introudcento la nuova dimensione del Dolby Atmos 128.1 curata dalla rinomata azienda viennese Blautone per poter coinvolgere lo spettatore emozionalmente attraverso il sound effect e una colonna sonora composta dal regista stesso.



Federico Benvenuti Docente del C.F.C. Nazionale sul Set di un Film di Ridley Scott

Stuntman Cinematografico e Televisivo | Centro Formazione Cinematografico

Federico Benvenuti Stunt-Man professionista e docente del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale di ROMA nel Corso di SCIENZA DEL MOVIMENTO è stato impegnato nelle riprese di All the Money in the World, Pellicola Biografica diretta da Ridley Scott. Il progetto Scuola di CINEMA sul SET racconta la storia del rapimento di John Paul Getty III, il nipote del miliardario. Una storia avvincente piena d'azione dove inseguimenti in vespa , corse in auto d'epoca e sparatorie sono all'ordine del giorno. Tra le STAR del Film, Mark Wahlberg, Michelle Williams, Kevin Spacey, Charlie Plummer e Timothy Hutton.

La sua avventura inizia nel lontano 1995 dove per un cortometraggio è diventato un Gladiatore per un rinomato regista inglese. Da quel giorno si è innamorato di questo affascinante lavoro cercando di miglirarsi e studiando varie discipline sportive. Grazie alla scherma storica ha preso parte a diversi spettacoli dal vivo in tour per l'Italia per poi specilaizzarsi nel cinema e diventare a tuti gli effetti uno stuntman professionista con all'attivo diversi film italiani , internazioli e pubblicità.

Per essere sempre aggiornati sui lavori svolti basta cliccare sul link di IMDB l'unico database mondiale e ufficiale dei lavoratori del cinema. Un breve elenco di Film dove ha partecipato Federico Benvenuti : Christ the Lord (stunt fighter) (post-production), Ben-Hur (utility stunts) (post-production), Zoolander 2 (stunt double: Benedict Cumberbatch) / (stunt driver) (post-production), Il Sistema (TV Series) (stunt performer - 2015) / (stunt performer: thug - 2015) (post-production), Spectre (stunt driver), (post- production), Operazione U.N.C.L.E. (precision driver) / (stunt performer), Vstavay i beysya (stunts), Avengers: Age of Ultron (stunt performer), Maraviglioso Boccaccio (stunt performer), Francesco (TV Movie) (stunt performer), Il giudice meschino (TV Movie) (stunts), Il capitale umano (stunt performer), Romeo e Juliet (assistant fight coordinator) / (fencing double) / (stunts), Third Person (stunts) e Il commissario Montalbano (TV Series) (stunts - 1 episode). […]



Nuovo Manuale di Dizione Italiana : Istruzioni per una corretta pronuncia

Nuovo Manuale di Dizione Italiana : Istruzioni per una corretta pronuncia a Cura di Alessandra Jandolo. Docente Ordinario della Cattedra di Dizione e Comunicazione della Scuola di RECITAZIONE del Centro di Formazione Cinematografico. E' un manuale dedicato a chiunque voglia migliorare il proprio modo di parlare: il primo passo è fare attenzione alla pronuncia corretta della lingua italiana. La prima parte del libro presenta le regole e gli esercizi per applicarle. L'appendice offre le soluzioni degli esercizi e la terza parte è dedicata agli approfondimenti. Si può studiare seriamente la Dizione italiana in maniera divertente e soprattutto imparando a sorridere! L'autrice, Alessandra Jandolo, è attiva nel campo dello Spettacolo e della Comunicazione dal 1990: lavora come Attrice, Speaker e Docente Ordinario della Cattedra di Dizione e Comunicazione della Scuola di RECITAZIONE del Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE.

Dettagli Prodotto

Formato : Formato Kindle
Dimensioni file : 1467 KB
Lunghezza stampa : 128
Editore : Radio Speaker Srls (13 Ottobre 2018)
Venduto da : Amazon Media EU S.R.L.
Lingua : Italiano
ASIN : B07JW2ZB7Y
Word Wise : Non abilitato
Miglioramenti tipografici : Abilitato

Iscriviti alla nostra Newsletter e Chiedi INFORMAZIONI

Invia la tua E-Mail

Scuola di CINEMA sul SET

Invia la tua E-Mail

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



Post-Produzione - Avid REGOLE e Consigli per i Montatori Video
Consigli e Regole Utilissime per i Montatori Video [Post-Produzione Video]

Uso delle varie prospettive

Suggerimenti Avid del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale di Roma per Registi e Montatori. Vi aspettiamo alle Lezioni di Regia e Montaggio. Scarica Audacity 2.3 Se possibile, conviene riprendere gli eventi importanti sempre da più angolazioni e prospettive. In fase di montaggio è infatti possibile scegliere l'angolazione o la prospettiva migliore, o combinarne diverse. Sforzatevi di riprendere gli eventi da più prospettive diverse (ad esempio, prima il pagliaccio sulla pista del circo, poi gli spettatori che ridono, visti dal punto di vista del pagliaccio). Talvolta gli eventi interessanti possono svolgersi anche dietro ai protagonisti, oppure i protagonisti possono essere osservati in controcampo. Questo fattore va tenuto presente in seguito, per creare un certo equilibrio nel filmato.

Primi piani

Non lesinate i primi piani di oggetti e persone importanti. Spesso i primi piani sono più efficaci e interessanti sullo schermo televisivo delle inquadrature totali e possono essere usati in seguito per realizzare gli effetti di post-produzione.

Campo lungo / Campo medio-lungo

Questo genere di inquadratura fornisce allo spettatore una panoramica e mostra la scena dove si svolge l'azione; può inoltre essere usata in seguito anche per abbreviare scene più lunghe. Se si passa da un primo piano ad un campo lungo, lo spettatore non vedrà più i dettagli ed è più facile Scarica Audacity 2.3 inserire un salto cronologico. Mostrare uno spettatore in un campo medio-lungo può servire anche a distrarre dall'azione principale e fornisce la possibilità di effettuare il passaggio ad un'altra situazione.

Azioni complete

Riprendere sempre le azioni per intero, dall'inizio alla fine, per facilitare il montaggio.

Transizioni

La gestione del tempo nel filmato richiede una certa pratica. Non è sempre possibile riprendere lunghi eventi per intero e spesso è necessario accorciarli notevolmente nel filmato. Tuttavia l'azione deve mantenere un filo logico e i ritocchi non devono essere percettibili. è in questo caso che risultano utili le transizioni da una scena all'altra. Anche se l'azione della scena seguente prevede un salto nel tempo o nello spazio, grazie agli accorgimenti di montaggio è possibile rendere tale giustapposizione così fluida da risultare praticamente impercettibile allo spettatore. Il segreto di una transizione ben riuscita consiste quindi nel realizzare un collegamento quasi naturale fra due scene. Nel caso di una transizione correlata alla trama del filmato, il legame è dato da una serie di eventi successivi all'interno di storia in via di sviluppo. Ad esempio, la ripresa di un auto nuova fiammante può costituire l'introduzione di un documentario sul design e la produzione. Una transizione neutra non implica necessariamente uno sviluppo nella storia, o un cambiamento nel tempo o nello spazio, ma può servire a collegare in modo fluido vari momenti di una scena. Ad esempio, se si taglia una scena di una tavola rotonda per inserire l'inquadratura di un partecipante interessato, è possibile tornare successivamente allo stesso punto della discussione, omettendo la parte intermedia e senza farsi troppo notare dallo spettatore. Le transizioni esterne mostrano qualcosa che avviene al di fuori dell'azione principale. Ad esempio, durante la ripresa delle pagine di un registro dei matrimoni, la telecamera esce e mostra una scena a sorpresa preparata all'esterno. Le transizioni devono sottolineare il messaggio del filmato e adattarsi alla situazione per evitare di confondere gli spettatori o distrarli dalla trama.

Il Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE di Roma apre le Iscrizioni al Biennio di RECITAZIONE e di FilmMaker con DIPLOMI in :

  • 1) REGIA e SCENEGGIATURA
  • 2) Direzione della FOTOGRAFIA e Operatore SteadyCam
  • 3) MONTAGGIO, Effetti Speciali (VFX) e 3D-Maya

Prenota OGGI per una Audizione, un Colloquio o per visitare la Sede. Chiama ora allo 06 7842112 o al 334 9182821 e PRENOTA un INCONTRO per conoscere il Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE | ROMA Via Assisi 31 Metro A Fermata Furio Camillo
06 7842112 - 334 9182821 o scrivi a : segreteria@scuoledicinema.com
www.scuoledicinema.com



Informazioni Utilissime per gli Assistenti alla Regia
Alcune importanti Informazioni per gli Assistenti alla Regia
Scuola di CINEMA sul SET

ASSISTENTE alla REGIA

Il modo migliore per iniziare a capirci qualcosa (e non farsi sbranare) è quello di acquisire un po' di dimestichezza con alcuni termini tecnici indispensabili per essere ammessi a corte. Di seguito alcune parole chiave cercando di spiegarne significato e caratteristiche.

PIANO DI LAVORAZIONE

Strutturato in excel o con software specifici come MMS( Movie Magic Scheduling), il Piano di lavorazione ( abbreviato PDL, purtroppo) è una tabella organizzata su caselle nel primo caso, su strip(righe) nel secondo, in cui sono contenute in forma schematica quante più informazioni possibili rispetto alla lavorazione del film. Il layout del PDL dipende dal programma con cui viene editato un piano.

Il PDL gestito con excel altro non è che un unico schema molto complesso in cui in un'unica schermata d'insieme viene schematizzato tutto il film; solitamente viene stampato su fogli molto grandi ed attaccato ad una parete in modo che sia possibile una visione d'insieme del progetto filmico. Questo tipo di impostazione fa parte della "Vecchia Scuola", mentre le nuove generazioni ricorrono all'altro programma, Movie Magic Scheduling appunto. MMS è un software dedicato e permette di elaborare una quantità di informazioni incredibili che possono essere consultate separatamente o in maniera complessiva a seconda del report che viene richiesto. con MMS è possibile sistematizzare lo spoglio e cercare il più possibile di tenere sotto controllo il progetto film. Il risultato finale del PDL in MMS è una serie di fogli suddivisi in strip dove vengono riportate le specifiche scelte per ogni scena suddivise per giornate.

Il Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE di Roma apre le Iscrizioni al Biennio di RECITAZIONE e di FilmMaker con DIPLOMI in :

  • 1) REGIA e SCENEGGIATURA
  • 2) Direzione della FOTOGRAFIA e Operatore SteadyCam
  • 3) MONTAGGIO, Effetti Speciali (VFX) e 3D-Maya

Prenota OGGI per una Audizione, un Colloquio o per visitare la Sede. Chiama ora allo 06 7842112 o al 334 9182821 e PRENOTA un INCONTRO per conoscere il Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE | ROMA Via Assisi 31 Metro A Fermata Furio Camillo
06 7842112 - 334 9182821 o scrivi a : segreteria@scuoledicinema.com
www.scuoledicinema.com



10° Anno Accademico del C.F.C. Nazionale "INFO dalla Segreteria Generale"

INFO - Centro di Formazione Cinematografico Nazionale

Il Centro di Formazione Cinematografico Nazionale è aperto a tutti gli appassionati di Cinema, Recitazione e Arte in generale. La passione e la determinazione è la qualità che vogliamo vedere nelle personalità di tutti i nostri allievi aspiranti Attori, Registi, Fotografi e Montatori. I Bienni Professionali prevedono percorsi completi a 360 gradi, volti alla formazione totale dell'allievo con la finalità di essere in grado di affrontare il mondo del lavoro.

Per accedere al nostro Biennio di Recitazione è prevista un'Audizione da concordare con la Segreteria Generale. I moduli di Recitazione che si studieranno durante l'intero percorso Didattico sono :

  • Acting for the Camera
  • Movimento Scenico
  • Doppiaggio
  • Istituzioni di Recitazione
  • Tecnica Vocale
  • Acting in English
  • Scienza del Movimento

Per accedere al nostro Biennio di FilmMaker con DIPLOMI in Regia e Sceneggiatura Cinematografica Fotografia e Direzione della Fotografia Cinematografica Montaggio Effetti Speciali e Animazione 3D-Maya

Per accedere al nostro Biennio oltre ad aver compiuto il 16° anno di età è richiesto almeno uno dei seguenti Titoli :

  • Qualifica Professionale
  • Diploma di Maturità
  • Diploma di Laurea
  • Laurea Specialistica
  • Master Post Laurea

I moduli di FilmMaker che si studieranno durante l'intero percorso Didattico sono :

  • Regia Cinematografica e dell'AudioVisivo
  • Sceneggiatura per il Cinema TV e il Teatro
  • Elementi Generali di Tecnica Fotografica
  • Direzione della Fotografia Cinematografica e AudioVisiva
  • Montaggio Cinema Televisione e Teatro
  • Effetti Speciali Cinematografici e AudioVisivi
  • Computer Graphics per il Cinema, per la TV e per l'AudioVisivo
  • Scenografia e Scenografia Digitale
  • Produzione per il Cinema, la Televisione e il Teatro

Per avere informazioni dettagliate sui Bienni per FilmMaker, Recitazione e relativi costi vi invitiamo a scriverci all'indirizzo di Posta Elettronica segreteria@scuoledicinema.com o a compilare il Form che trovate nella Home Page.

Iscriversi ad una Scuola di Cinema come la nostra www.scuoledicinema.com vuol dire capire ed apprezzare l'importanza che ha il cervello nell'analizzare e risolvere i problemi. Abbiamo fatto una sola lezione con uno dei Docenti di Filmmaker e ci è bastata per capire l'Altissimo livello di preparazione che hanno nel Centro di Formazione Cinematografico Nazionale di Roma.

C.F.C. Nazionale - Centro di Formazione CInematografico Nazionale

Il Centro di Formazione CInematografico Nazionale, è un'Accademia di Cinema, Teatro e Televisione, è una Associazione che opera da anni nel campo della formazione, della produzione e distribuzione "Educational" nel settore Cinematografico ed Audiovisivo. In questa struttura si riversa la decennale esperienza didattica di autorevoli professionisti del settore che permette di collocare l'Accademia fra le più importanti in ambito Nazionale.

Il Centro di Formazione CInematografico Nazionale promuove corsi che hanno per oggetto materie innovative sul mercato della formazione audiovisiva : FilmMaker, Recitazione per il Cinema, il Teatro e la Televisione, Regia Cinematografica, Regia del Documentario, Regia del Videoclip. Il CFCN, si avvale di connotazioni internazionali, essendo i suoi corsi aperti agli studenti di tutto il mondo, si può accedere dopo aver SUPERATO un Colloquio e se neccessario un Propedeutico Gratuito, allo scopo di selezionare e formare quadri professionali di elevata qualità per il mercato Nazionale e Internazionale. Il Corpo Docente è composto da figure del Cinema, del Teatro e della Televisione con un profilo di MODERNA concezione in grado di fornire ai giovani studenti il Massimo della preparazione professionale.

Il Centro di Formazione CInematografico Nazionale è convenzionato con tante strutture Teatrali, Cinematografiche, Televisive e Scientifiche con cui sviluppa rapporti di stretta collaborazione per il rilascio di crediti formativi, tra cui scuole, istituti di ricerca ed istituzioni culturali. Inoltre collabora anche con vari Contest e Manifestazioni.

Il C.F.C. Nazionale ha sede operativa in Via Assisi 31. Avere sede al Centro di Roma significa dichiarare da subito il proprio programma didattico che non è e non vuole essere uno dei tanti corsi di cinema astratti e teorici in grado di far conoscere un pò di storia del cinema bensì un laboratorio formativo-produttivo grazie al quale si impara a diventare dei professionisti del settore.

Materie trattate : Montaggio, Animazione 3D, Effetti speciali, Fotografia, Direzione della Fotografia, FilmMaker / Videomaker, Recitazione, Regia e Sceneggiatura.

Riferimenti per richiesta Informazioni

Centro di Formazione Cinematografico Nazionale
Accademia del Cinema del Teatro e della Televisione
Indirizzo : Via Assisi, 31 - GeaFilm Studios - Roma (RM)
Tel. : 06 7842112 - Cell./WathsApp : 334 9182821
E-Mail : segreteria@scuoledicinema.com
Sito WEB : https://www.scuoledicinema.com/

Sui SET con il Centro di Formazione Cinematografico

Scuola di CINEMA sul SET

Scuola di CINEMA sul SET

Scuola di CINEMA sul SET

Scuola di CINEMA sul SET

Scuola di CINEMA sul SET

Scuola di CINEMA sul SET

Scuola di CINEMA sul SET

Sui SET con il Centro di Formazione Cinematografico



FORMAZIONE PROFESSIONALE | C.F.C. NAZIONALE

Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE. Scuola Professionale di FilmMaker e Recitazione. Ogni Anno i nostri Allievi sono impegnati su oltre 10/12 SET Esterni e 8/10 SET Interni. In aggiunta ai 7/8 mesi di Lezioni ed oltre 80 ore di Laboratorio solo per quello che riguarda la Regia. Stiamo per cominciare il nostro ottavo anno di Formazione e tanti Ex Studenti lavorano ormai a tempo pieno in questo rutilante mondo dell'AudioVisivo. Se siete in cerca di un orientamento, venite a conoscerci in sede. Capirete che, tra le Accademie Professionali, la nostra continua e si rafforza nel tempo. Prenotate perchè i posti sono limitati. Con i Docenti : Mario Parruccini, Giuseppe Palazzo, Alfredo Betrò, Sabrina Amati, Mauro Marchetti, Timoty Aliprandi, Michele Modafferi, Massimo Steri e tanti altri. Prenotate un Colloquio | WhatsApp 334 9182821.

Chiedi INFORMAZIONI e Iscriviti alla nostra Newsletter

Nome e Cognome:
E-mail :
Messaggio :

PRENOTA un Colloquio | 06 7842112 - 334 9182821



Direttori Artistici e Didattici del Centro di Formazione Cinematografico Nazionale
Scuola di Cinema sul SET
Duccio Camerini è un autodidatta, ha iniziato a fare teatro come attore, lavorando con Giancarlo Sepe, Gabriele Lavia, Antonio Calenda, e in cinema come assistente di Mario Monicelli. Nel 1987 comincia a scrivere testi e opere per il teatro ed a metterli in scena. […]
Duccio Camerini
Direttore Artistico della Scuola di RECITAZIONE
Scuola di Cinema sul SET
Mario Parruccini è un Regista, Sceneggiatore e Montatore. Lavora nel mondo dello spettacolo dal 1995. Si occupa di produzione video professionale dal 2002 vivendo fra Roma e New york e lavorando come regista, montatore, operatore video, vfx e 3d artist. […]
Mario Parruccini
Direttore Artistico della Scuola di FilmMaker
Gallerie dai SET del Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE di ROMA
Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE
"Luci Bianche"
Sul SET di "Luci Bianche"
Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE
"Saturn System"
Short FILM "Saturn System"
Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE
"Inside KBO"
FILM "Dentro la Fascia di Kuiper"
Centro di Formazione Cinematografico NAZIONALE
"Napoleone"
Sul SET del ShortMovie "Napoleone"